Salva le tue unghie in tempo per il ritocco!

In questo post affronteremo vari temi:

Prima di tutto vediamo insieme cos'è il refill e perché va effettuato entro un tot di settimane. Vedremo, inoltre, perché in molte si lamentano della durata della ricostruzione/copertura o del fatto che le unghie si rovinano prima di arrivare alla fase del refill. Ultimo ma non per importanza parliamo anche di come e quando decidere l'appuntamento per il refill.

Partiamo: Ritocco uguale Refill!

Qui ho già dato la prima spiegazione, più chiaro di così non si può.

Il refill non è altro che il trattamento che ritocca la ricrescita delle unghie su un trattamento di coperture o ricostruzione. E' possibile farlo su ogni materiale da ricostruzione, quindi gel, acrygel o acrilico, con lo stesso materiale applicato nel trattamento precedente, questo è ovvio.



L'unghia naturale non viene trattata limando e rilimando mese dopo mese, piuttosto viene "preservata e protetta" eliminando solo il colore precedente, coprendo la zona della ricrescita.

Perché le unghie sono rovinate dopo la copertura?

Questo è un argomento talmente lungo che appena possibile vorrei dedicargli un post.

Nel frattempo, mantenendoci sul tema ritocco, parliamo del perché alcune persone non riescono ad arrivare alla fase refill. Senza dubbio un lavoro svolto male non può durare molto, ma se il lavoro è svolto bene e ci sono ugualmente incidenti di percorso allora potrebbe non essere del tutto colpa dell'onicotecnica.

gif

Mordere i laterali, mettere le mani in bocca, battere di continuo le unghie sulle superfici o anche utilizzare le unghie come se fossero utensili da ferramenta non è il giusto modo di portare delle unghie perfette fino alla fase del refill!

Devo aggiungere altro?

Si sto guardando te, togli le mani dalla bocca e smettila di usare le unghie come se fossero attrezzi!

Andiamo avanti.




Parliamo del problema: quando va fatto il Refill

Un'altra delle motivazioni per cui le unghie arrivano con il lucido opaco, il colore sbeccato o altri danni simili (comunque leggeri) è arrivare in ritardo alla fase del refill.

Per poter fare un refill è necessario che la ricrescita sia di una lunghezza ancora ritoccabile.

Si consiglia in base alla crescita personale delle unghie di non andare oltre le 3/4 settimane.

Le unghie possono crescere in media di 1,8mm fino 4mm addirittura in un solo mese!

Per questo motivo è meglio ritoccarle quando si è ancora in tempo. Quando la struttura non è troppo lanciata in avanti e non è necessario fare la struttura da capo. In quel caso, diventerebbe una copertura, e non lamentarti se la tua onicotecnica te la fa pagare come tale.


Perché è importante rispettare la "scadenza"?

Cosa succede se vado oltre le 4 settimane?

Non morirebbe nessuno è vero. Escluderò il fattore economico in questa lista (come detto su, pagheresti una copertura) e andrò dritta all'elenco di tutte le disgrazie:

  • SOLLEVAMENTI: con il formarsi di aria tra l'unghia e il prodotto non solo si creano situazioni di disagio (capelli incastrati durante lo shampoo ad esempio, non so tu, ma io lo odio) ma si rischia anche di imbattersi nello pseudomonas, volgarmente detto muffa;

  • DANNI MINORI: come detto prima, perdita della lucentezza, colore sbeccato o graffi sulla struttura;

  • ROTTURE: le unghie con struttura sbilanciata tendono a spezzarsi, per cui si perde anche la lunghezza dell'unghia naturale costringendo l'onicotecnica a ricostruire oppure ad accorciare tutte le unghie al pari di quella rotta. Paura eh?

gif

Conviene si o no prendere appuntamento nelle 3/4 settimane successive?

Parlando di appuntamenti...


Usalo questo WhatsApp:

Oltre al "buongiornissimo, caffè", alle catene e ai 100 gruppi delle mamme possiamo usare quest'app anche per scopi più nobili, come ad esempio salvare le nostre unghie dalla disfatta giusto in tempo per il refill!

Chiariamoci, prendere l'appuntamento subito dopo aver effettuato il trattamento, quando l'operatrice ci sta davanti, è la soluzione ideale, ma non sempre è possibile quando si hanno vari impegni, per cui un messaggino whatsapp sarebbe l'alternativa più veloce per prendere appuntamento in anticipo.

Cosa intendo per anticipo?

Questo dipende da quanto la nostra onicotecnica è impegnata, nel mio caso la maggior parte delle clienti se non prende appuntamento sul posto lo fa nel giro di una settimana massimo dal trattamento per non restare scoperta o peggio con un'unghia spezzata!

Non prenotarti 2-3 giorni prima, in questo caso non puoi lamentarti del fatto che lei sia impegnata, trova il tuo tempo insieme a lei nel momento giusto.

Insieme, con la gentilezza e senza troppe pretese, si trova sempre la soluzione perfetta!

Prenotare per assicurarsi sempre un posto dalla propria onicotecnica è fondamentale!

Tutti possiamo avere un imprevisto dell'ultimo minuto, ma la tolleranza e la pazienza umana hanno un limite!


Condividi questo post con tutte le amiche che non sanno cosa sia un refill!!!

Ti do appuntamento alla prossima domenica con un nuovo post qui.

Un bacio virtuale, Nora.

gif

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti