Conseguenze di un trattamento gel fatto male

Abbiamo già parlato di come il trattamento semipermanente, se fatto male, potrebbe danneggiare le unghie.

Stavolta parliamo di tutte le conseguenze negative che potrebbe comportare un trattamento gel, acrilico o acrygel fatto oppure rimosso in maniera errata.

Anche in questo post purtroppo mi tocca spiegare che non è il materiale a fare male, ma il modo in cui viene utilizzato!!!


La preparazione

Come per il semipermanente la preparazione del gel va fatta in un certo modo. Attenzione, nel caso del semplice smalto semipermanente c'è bisogno di una preparazione leggera dell'unghia fatta con prodotti appositi. Al contrario per far in modo che il gel (o l'acrilico) aderisca alla perfezione e che i preparatori facciano il loro lavoro, l'unghia va perfettamente opacizzata.

Il gesto di limare l'unghia però non è mirato ad assottigliarla, piuttosto la limatura deve essere leggera. L'unghia va limata quanto basta per aprire le squame della lamina, poi si applicano i preparatori e poi i costruttori (che devono essere di buona qualità).

In alternativa alla lima, ci sono onicotecnica (tra cui io) che preferiscono utilizzare le punte fresa per manicure per opacizzare la lamina. Parliamo ovviamente di punte adatte alla pelle, quindi non eccessivamente taglienti o affilate.


Qualità

È importante cercare un' onicotecnica valida prima di fare questo tipo di trattamento. Serve molta formazione e tanta pratica per far in modo che le unghie siano perfette anche dopo lo smontaggio.

Prodotti e formazione di alto livello devono essere alla base della ricerca di una buona operatrice.

Diffidare sempre da prezzi troppo bassi!

Un'onicotecnica con prezzi bassi cosa può offrire alle sue clienti? Sterilizza? Con quali prodotti lavora?

Queste sono solo alcune delle domande che bisognerebbe farsi per non inciampare in incidenti evitabili come micosi, "muffa", unghie indebolite/fragili, ecc... Per non elencare poi le malattie trasmissibili tramite attrezzi non sterilizzati.


Sulla rimozione...

Sulla rimozione ci sono più correnti di pensiero.

Le strade possono essere 3.

O si scioglie, o si lima, oppure si combinano i primi due metodi.

Ci sono oggi gel rimoviboli tramite remover del semipermanente o dell'acrilico, altri invece vanno rimossi per forza limando.

Nel caso della rimozione non c'è un metodo universalmente giusto, ovviamente sciogliere con remover resta la mia opzione preferita, io utilizzo in realtà un metodo combinato. Non è per forza l'unica via.

Qui occorre necessariamente la bravura dell'onicotecnica che deve essere in grado di non danneggiarvi.


Anche questo post è giunto alle ultime righe. Condividete questo post con le voatre amiche se hanno avuto brutte esperienze in campo nails! Potrebbe aiutare ad aprire gli occhi.


Un bacio virtuale, Nora.




11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti